Fallimenti news_flash_avvocati

Pubblicato il maggio 23rd, 2013 | da staff

1

Domande ammissione al passivo

Le domande di ammissione allo stato passivo dovranno venire inviate via PEC direttamente al curatore fallimentare (unitamente ai documenti) e non depositate in cancelleria, a pena di innammissibilità della domanda.

Il legislatore richiede il deposito in originale in cancelleria solo dei titoli di credito eventualmente allegati al ricorso.

Tags: , , , ,


Info Autore



One Response to Domande ammissione al passivo

  1. chiara says:

    Buongiorno, vorrei sapere come si calcolano, se si può, gli interessi sui crediti nei confronti di procedure concorsuali, dato che non si può applicare il d.lgs 231/2002. Posso usare il tasso legale? Cioè 2,50% per il 2012/2013 e 1% per il 2014?
    Nel caso di impresa artigiana, l’imponibile è da considerare credito privilegiato, mentre l’IVA chirografario. Se una fattura è stata incassata solo per metà, devo scorporare l’IVA o posso considerare tutto l’importo come credito privilegiato?
    Grazie.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Torna su ↑