News Flash no image

Pubblicato il dicembre 11th, 2013 | da Wise

0

Successione: delega ai professionisti per le divisioni

il “Decreto del Fare” (decreto.legge 21/06/2013 n. 69 convertito con modificazioni nella legge 9/08/13 n.98) ha introdotto alcune novità in tema di divisioni, inserendo nel codice di procedura civile l’art. 791 bis con cui è stato attribuito agli eredi ed ai condomini, qualora non ci siano controversie pregiudiziali alla divisione (questioni sulle quote o sul diritto alla divisione), il potere di chiedere al Tribunale la nomina di un Notaio o di un Avvocato a cui demandare le operazioni di divisione.

La domanda deve essere congiunta, ovverossia sottoscritta congiuntamente e personalmente da tutti i condividenti.

Il procedimento di nomina del professionista è regolato dalle disposizioni relative ai procedimenti in camera di consiglio (artt. 737 e ss. c.p.c.).

Il professionista incaricato, sentite le parti, nel termine assegnato dal decreto di nomina, dovrà predisporre il progetto divisionale o disporre la vendita dei beni non comodamente divisibili, dandone avviso alle parti.

Entro 30 gg. dal ricevimento dell’avviso le Parti potranno fare opposizione rivolgendosi al Tribunale, se l’opposizione è accolta il Giudice dà le indicazioni necessarie per procedere con la divisione al Professionista delegato.

Se non vi è opposizione, il Tribunale dichiara esecutivo il progetto divisionale.


Info Autore

Wise

Avvocati & Commercialisti, un pool sempre aggiornato. Wise, la forza della concretezza!



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Torna su ↑