Famiglia news_flash_avvocati

Pubblicato il dicembre 12th, 2014 | da staff

0

Morte di un coniuge e sorte dell’assegno divorzile

La Suprema Corte di Cassazione ha statuito, con la recente pronuncia del 13/10/2014 n. 21598, che la moglie divorziata non perde il diritto di ottenere la quota della pensione di reversibilità dell’ex marito deceduto se non era ancora titolare di assegno di mantenimento al momento del decesso, qualora avesse già introdotto la domanda di attribuzione della quota di pensione spettante al defunto ex coniuge.

Nel caso esaminato dalla Cassazione era ancora pendente in appello la causa di divorzio in relazione all’assegno di mantenimento ed era già stata pronunciata sentenza provvisoria di divorzio, il marito nel frattempo si era risposato, lasciando così alla sua morte la vedova e l’ex moglie.


Info Autore



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Torna su ↑