Lavoro news_flash_avvocati

Pubblicato il giugno 12th, 2015 | da staff

0

Il datore di lavoro è responsabile per colpa in caso di inerzia dinnanzi al mobbing subito da un dipendente.

La Suprema Corte di Cassazione ha statuito con sentenza n. 10037/15, in tema di mobbing, che il datore di lavoro informato delle vessazioni imposte ad un dipendente da un superiore, è responsabile in solido verso il proprio dipendente.


Info Autore



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Torna su ↑