News Flash news_flash_avvocati

Pubblicato il aprile 1st, 2016 | da staff

0

Dichiarazione di nullità per operazioni finanziarie inadeguate.

La Suprema Corte di Cassazione, in una recentissima pronuncia del febbraio 2016, ha dichiarato nulli due contratti di investimento in obbligazioni, nel caso specifico “Cirio”, statuendo il dovere dell’Istituto di credito di segnalare le operazioni non adeguate e di indicare le ragioni per cui non è opportuno procedere alla sua esecuzione.

Gli Ermellini hanno precisato che la Banca può dar corso ad un ordine di investimento rischioso solo ove impartito per iscritto dall’investitore ed ove sia fatto esplicito riferimento alle avvertenze ricevute. Graverà sulla banca l’onere della prova della diligenza e in caso di sua violazione, sarà tenuta non solo alla restituzione del capitale investito, ma anche al risarcimento di eventuali danni subiti.


Info Autore



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Torna su ↑